Alto del perdon

Trip Start Jun 04, 2013
1
10
14
Trip End Ongoing


Loading Map
Map your own trip!
Map Options
Show trip route
Hide lines
shadow

Flag of Spain  , Navarre,
Monday, June 10, 2013

Zizur minor - Puente la Reina  km. 20
Una bella giornata, finalmente, dopo 2 giorni di pioggia incessante il sole si fa vedere e ci accompagna  per tutta la tappa. Il punto "clou" si trova a circa 8 km dalla partenza, il famoso "Alto del Perdon".
E' un punto panoramico che si trova a 770 mt d'altezza e da li si puo' vedere tutto il cammino fatto fino ad adesso e una parte di quello che ci aspetta. La sua fama e' dovuta anche al monumento installato nel 1996 dedicato all'evoluzione del pellegrinaggio. Una serie di figure metalliche ad altezza d'uomo che simboleggiano i pellegrini in cammino con tanto di mulo al traino. La salita all'alto del perdon e' dolce  ma c'e' tanto di quel fango che abbiamo dovuto fare qualche deviazione e passare addirittura in mezzo ad un campo di frumento. C'e' tanta aspettativa per il momento in cui arriveremo alla sommita' e potremo ammirare con i nostri occhi il monumento visto piu' volte sulle guide o su siti dedicati. All' arrivo non rimaniamo delusi, il posto e' veramente molto bello. Siamo sporchi di fango ma il panorama ripaga di ogni difficolta' incontrata. Troviamo il francese, "Jean Luis", facciamo qualche foto insieme agli amici trevisani Rino e Dina (lei a causa delle ampollas si e' fatta tutta la salita con i sandali tipo infermiere - brava!). Ma non possiamo rimanere li' per sempre, dobbiamo scendere per altri 12 km! Lungo il cammino passiamo in mezzo a campi di grano, vigneti e coltivazioni varie. Arriviamo a Puente la Reina, meta della tappa. Puente la Reina e' il punto di confluenza dei due cammini, quello Navarro e quello Aragonese, da qui in poi diventano uno solo, il cammino francese. Seguiamo il consiglio di "Jean Luis" che ci indicava l'albergue Santo Apostol come ottimo punto per fermarsi, passiamo tutto il paese e dopo una salita vertiginosa scopriamo che l'albergue e' come una struttura alberghiera per turisti, lontana dai classici albergue per pellegrini ;( delusi giriamo i tacchi e ripercorriamo all'indietro il percorso, sulla strada incontriamo un pellegrino tedesco che ci chiede come mai torniamo indietro. gli rispondo "I don't like it". Ci sistemiamo all'albergue dei Padri Reparatores: e' spartano ma ha un bel giardino e letti a castello decenti, pernottamento 5 euro no internet. Dopo un po' arriva il pellegrino tedesco tornato anche lui indietro dopo aver visto il complesso turistico, vedendomi mi dice:  "I understand", Ridiamo. Dopo la doccia rigenerante dedichiamo il pomeriggio alla visita del paese e alla ricerca di un internet point, senza trovarlo. Cena con gli amici  trevisani e nanna.
Slideshow Report as Spam

Comments

paola e alberto on

par 5 euro sa vuto ? internet ? ... e anca el cara oche ?

luisa on

non lamentarti, noi eravamo da una specie di "El Ramon" del film The way. E meno male, altrimenti avremmo dovuto dormire sulle panchine :-)

Add Comment

Use this image in your site

Copy and paste this html: