La casa, la dolce Gràcia

Trip Start Jul 16, 2008
1
8
19
Trip End Jul 28, 2008


Loading Map
Map your own trip!
Map Options
Show trip route
Hide lines
shadow

Flag of Spain and Canary Islands  ,
Thursday, July 17, 2008

GrÓcia Ŕ il dolce quartiere di Barcellona che mi ospita. E' tutto un telaio di vie che si incrociano a scacchiera rettangolare, larghe poco pi¨ di cinque metri. Da finestrelle e balconi di ferro come nei carrugi di Genova o nella Marina di Cagliari si affacciano vecchiette, borbottano i televisori e si intravedono le studentesse che si asciugano i capelli. Ci si arriva quasi all'improvviso salendo sull'arrampicata sfarzosa del Passeig de GrÓcia tempestato di farmacie di lusso, rivendite di Armani e di Vuitton e venditori di paella surgelata. Su! Issati fino all'incrocio con la Avinguda Diagonal, buttati a destra sul Carrer de C˛rsega e sei arrivato nella nobile cittÓ di GrÓcia, sopravvissuta coi suoi lampioni di latta e le sue mattonelle ad ogni tentativo di abbattimento, a tutte le virate moderniste e ad ogni spianamento novecentesco. Qui a GrÓcia (lo so che Ŕ una frase che non vuol dire niente) il tempo sembra essersi fermato. Si vive il tempo dell'infanzia; si sente di essere come quando l'anguria era pi¨ rossa e aveva pi¨ semi; si annusa il profumo dello zafferano che veniva fuori dalla pentola grande della nonna; si sta come quando per strada si vedevano solo i vespini. Quando sbuco nel Carrer de la Llibertat devo gettare i bagagli per terra e fermarmi ad ammirare la semplicitÓ disarmante di queste case, la fierezza pulita di questa via, tutto pietra e cemento, le facciate semplici semplici sormontate da un ferro sporgente su cui Ŕ attaccata una carrucola. Sono quasi a casa, ma soprattutto mi sento a casa. Faccio ancora pochi passi e mi arrampico nella mia via, che si chiama il Carrer del ProgrŔs. Mi piacciono questi nomi... llibertat, progrŔs, ffraternitat, e ancora Bonavista, Santa Tecla, Siracusa, Goya e Mozart. Una compagine divertente e colorata. E' uno dei quartieri pi¨ autentici di Barcellona. E la piazza principale con il campanile al centro si chiama la Placa del Sol. Sulle facciate delle palazzine a cinque piani sono affisse targhe di ricordo di danzatori di sardana, pugili "orgoglio del quartiere", persone e personaggi che ancora si ricordano dopo decenni. Le vecchiette sedute su sedie di legno impagliate dipingono di giallo i cartoni delle uova, i giovani preparano grossi pupazzi di cartapesta un po' tremolanti. Il bar all'angolo con il carrer del Torrent de l'Olla cerca due "camareras". GrÓcia si prepara alla sua festa grande. Al centro delle viuzze i lampioncini di alluminio dondolano dai loro cavi. Il maestrale li culla mentre la piccola cittÓ di GrÓcia piano piano si addormenta.
Slideshow Report as Spam

Comments

Me!! on

La piazza principale con il campanile al centre si chiama la "Placa Rius i taulet" o "Placa de la Vila".

:)

Add Comment

Use this image in your site

Copy and paste this html: