Fiumi, ruscelli, cascate!

Trip Start Mar 29, 2011
1
75
163
Trip End Sep 29, 2011


Loading Map
Map your own trip!
Map Options
Show trip route
Hide lines
shadow
Where I stayed
Pacheggio

Flag of Norway  , Trondelag,
Saturday, June 11, 2011

Oggi ho dovuto macinarmi molti km, per recuperare quelli non percorsi ieri. Il tratto della E 6 percorso oggi rientrava all'interno del paese di quel tanto da non costeggiare nessun fiordo, ma chi ha bisogno dei fiordi quando all’interno ci sono miliardi di fiumi impetuosi che riempiono le valli con il loro rombo potente? Le acque dello scioglimento della neve abbondante dell’inverno, convogliata in strette gole dalle masse rocciose di questo straordinario paese, crea schiumanti flussi bianchi che sono il simbolo perfetto della potenza della natura. Mi sono fermato in un punto dove, in piedi su un masso, vedevo davanti a me questo immenso muro d’acqua bianca e densa venire veloce nella mia direzione e poi curvare seguendo la stretta ansa della riva. Il fragore metteva soggezione. Ripartito, dopo pochi km ho visto dalla strada un ponticello di assi e corde sospeso sopra quell’inferno schiumante. Potevo perdermelo? Certo che no! Prima ho saggiato la robustezza del ponte, poi mi sono deciso ad attraversarlo, se non altro per avere delle ottime immagini da mettere nel film di questo viaggio. Il ponte traballava che era una meraviglia, aiutato dalla massa d’aria che accompagnava l’acqua nella sua impetuosa discesa a valle. Non e’ stato adrenalinico come il bungee jumping o le montagne russe, ma lo stesso sconsigliato ai cardiopatici. Mi sono fermato in altri punti per osservare altri fiumi, ma sempre per brevi soste, e ho continuato a guidare fino al quasi buio che finalmente ritorno a vedere, essendo ritornato a Sud del Circolo Polare Artico. Dopo essermi lasciato alle spalle Trondheim, la terza citta’ norvegese, mi sono finalmente fermato per la notte.
Slideshow Report as Spam

Use this image in your site

Copy and paste this html: